Sono Stato un Consigliere di Abuso — in un Rapporto Abusivo

Ho sempre voluto aiutare gli altri. Ecco come ho deciso di violenza domestica consigliere. Stavano lottando, sono state danneggiate. Erano diversi da me.

Tranne che non lo erano.

Il mio lavoro è iniziato con 20 ore di corso di formazione sulle dinamiche di abuso. Mi sono seduto, pronto ad imparare quello che mi serviva per aiutare i clienti stavo per consigliare, e prese il Potere e il Controllo della Ruota” educativo grafico davanti a me. La ruota illustra i diversi modi in cui un comportamento abusivo può manifestarsi a parte la violenza fisica. I miei occhi hanno ballato su frasi come “chiamare i suoi nomi,” “, rendendo il suo pensare è pazza” e “controllo di quello che fa e dove va.” Il mio stomaco fece.

Le parole andato sfocata. Ho dispensato me, si diresse verso il bagno più vicino, e subito vomitato in bagno. Seduto sul pavimento di piastrelle con una stretta di mano, il controllo della ruota filata nella mia testa. Lì, che mi fissava fotocopiati in bianco e nero, era l”immagine della mia relazione.

Troppo vergogna di dire a nessuno la mia grande rivelazione, e preoccupato vorrei perdere il mio nuovo lavoro se l”ho fatto, ho tenuto per me.

Le parole andato sfocata. Ho dispensato me, si diresse verso il bagno più vicino, e subito vomitato in bagno.

Giorno dopo giorno, ho camminato nel lavoro e consigliato a donne che hanno avuto, come identificare le bandiere rosse, e che cosa sana relazione dinamica piace molto. Notte dopo notte, sono andato a casa di un partner che è stato tutto quello che ho detto ai miei clienti di guardare fuori per. “Non voglio essere visto in pubblico con te, se si indossa che,” il mio ragazzo sarebbe growl. “Non è possibile soddisfare la mia famiglia. Non approvare di qualcuno come te. Non sei abbastanza buono,” andava. “Tu sei pazzo. Nessun altro sta andando a voler una ragazza come te. L”inferno, io non voglio nemmeno voi”, aveva urlato.

Ho buttato tutti i miei sforzi in quelle ore del giorno. Sono diventato il perfetto consigliere per aiutare a spingere verso il basso il mio stesso dolore. La mia fiducia in me, mi ha visto come una sorta di rifugio, un faro di forza e determinazione. Ero sdraiato per le loro facce.

E io era troppo bravo. Ho costruito bellissime relazioni con queste donne. Hanno aperto davanti ai miei occhi, mi ha ispirato con i loro esempi di coraggio e resilienza. Non vedevo l”ora di andare al lavoro ogni giorno per raggiungere con loro. Mi piacerebbe scoprire come le loro settimane era andato, nota i loro progressi, per loro, ascoltare le rivelazioni che aveva avuto.

Insieme, ci piacerebbe recitare affermazioni. Per un cliente che sentivo come avrebbe meritato l”abuso, ho detto, “Si meritano di essere trattati bene.” Sì, ho pensato, faccio io. “Non è OK per qualcuno a dire queste cose per voi,” ho assicurato un altro. No, non è OK, gli ho garantito io.

Mi ritrovai a pensare: Se potessero lasciare il loro aggressore, che credono di avere valore, imparare ad amare se stessi — quindi potrei farlo anch”io. Ho usato le stesse parole che mi aveva dato come uno script per molti dei miei clienti. “Mi dispiace,” ho detto. “Io merito di meglio di quello che si può dare a me.”

“Nessuno sta andando a voler una ragazza come te. Inferno, non ho nemmeno voglia di te.”

C”era un modo mio ragazzo non montare il libro di testo. Nella maggior parte dei casi, l”aggressore potrebbe non essere disposti a lasciare i loro partner di andare, e la vittima può trovare se stessa in reale pericolo fisico. Per me, il mio aggressore mi lascia andare. Ma il fatto che lui non fermarmi o, addirittura, sembra che la cura sembrava quasi male peggiore — è stata la prova di quanto poco egli pensava di me e di come sia stato facile per lui a trattare me come mi è stato inutile.

Ho trascorso un lungo periodo di tempo, dopo, sapendo che io meritavo di meglio di lui, mentre, contemporaneamente, sperando aveva chiamata e rendersi conto che un errore che aveva fatto da lasciarmi andare. Per fortuna, che la chiamata non è mai arrivata. Ciò che il suo abuso aveva fatto è stato convincere me non vale più di lui … ma quello che i miei clienti mi ha aiutato a capire che io sono assolutamente.

Che era 10 anni fa, e sto ancora lavorando su di essere una persona forte. Sono riuscito a evitare di entrare in un altro rapporto abusivo, grazie per imparare a riconoscere le bandiere rosse. Alla fine sono stato in grado di entrare in un matrimonio con qualcuno che mi tratta come un pari e mi rispetta, in modi che non ho mai saputo che fosse possibile.

Ora lavoro da casa, la scrittura e la cura per la nostra figlia, ma io sono così grato per i miei anni come consigliere. Non basta pagare le bollette e mi permettono di aiutare le persone — mi ha permesso di aiutare me.

Lascia un commento