Questo È Ciò che È Davvero Come Essere una Donna Transgender in un Uomo di Carcere

Donna Transgender Tara Hudson, 26, che è stato in precedenza condannato per uno particolarmente pericoloso maschile carcere dopo essersi dichiarato colpevole di aggressione, è ora di parlare di che cosa il suo tempo in prigione.

Sebbene Hudson fu poi inviato a un carcere femminile, a causa di un successo Change.org petizione che ha ricevuto oltre 100.000 firme, i ricordi di quello che è successo gli uomini di carcere sono stati inquietante comunque.

Dopo il suo rilascio, Hudson ha detto il Western Stampa Quotidiana che lei è stato immediatamente etichettato come un “pulcino con un cazzo” e costretto a mostrare il suo detenuti, i suoi seni attraverso uno sportello in porta per paura, per lei sarebbe stata violentata se lei non. Lei dice che gli uomini sono stati “gridando e sbattendo le porte” perché pensavano che era una “donna normale” e sono stati tutti molto “eccitato sessualmente.”

Hudson che ha optato per rinunciare a indossare gli abiti maschili hanno dato a lei e invece appena lasciato i suoi vestiti, dice che due persone diverse striscia cercato lei, con una donna che cerca la sua metà superiore e un uomo alla ricerca della sua metà inferiore, che ella chiama “umiliante.” Lei era fortunatamente in grado di doccia privata, ma quando tornò alla sua cella, era costantemente circondato da uomini che le grida di lei, “mi chiede di vedere le mie tette e il mio derrière. E ” stato intenso, aggressivo, e molto a disagio.”

Hudson madre Jackie dice che la figlia ha vissuto come una donna in tutta la sua vita adulta e ha subito sei anni di sesso intervento chirurgico di ricostruzione, ma è stato assegnato il maschio carcere perché non hanno un Genere, il Riconoscimento del Certificato, che è un processo formale che fornisce la prova della transizione di genere.

Ora che è stata rilasciata, Hudson ha detto che vuole provare a mettere fine alla necessità per il Sesso Riconoscimento di Certificati, aggiungendo, “la Vita sono stati persi. Quante più vite devono essere perso?”

Lascia un commento