Quando ho Sposato Mio Marito, ero un Tossicodipendente Porno

wedding porn marriage' /

Ho iniziato a guardare porno softcore quando avevo 12 anni. Una volta i miei genitori dormivano, mi piacerebbe sneak in sala per prendere a tarda notte film su Cinemax. Il volume basso, mi piacerebbe fissare lo schermo di fascino, ansioso uno dei miei genitori mi cattura e scoprire il mio segreto.

Ero sicuro che l”attrazione per le immagini che ho sentito era anormale e che toccando me è stato un peccato, ma non riuscivo a smettere di me stesso. Anche allora, è stata la recitazione sia il mio desiderio e la paura dell”intimità. Questo ha creato un modello di raggiungere l”orgasmo attraverso il segreto e sempre la brutta sensazione su di esso in seguito. Era un modello che sarebbe rimasta con me per anni.

Come Mi Sono Collegato

Guardando indietro, i film erano quasi pornografico. Ho visto un sacco di seni nudi e addominali scolpiti, ma ho dovuto fare affidamento sulla mia immaginazione per riempire gli spazi vuoti. Pochi anni dopo, la tecnologia chiarito che mistero come la pornografia su internet è cresciuto in popolarità e l”accessibilità. Ho iniziato con le cose morbide, non conoscendo niente di meglio, ma quando si fare clic led per la prossima, ho appena trovato in una ricerca infinita di più caldo, più duro, più veloce, più sporco. Sono cresciuto annoiato e inquieto. Sesso a tre sono stati entusiasmanti … fino a quando ho scoperto gang bangs. Le donne di essere ammirato o accarezzati eventualmente bisogno di essere tenuti al guinzaglio e trascinato.

Più ho guardato porno, il più ho addestrato il mio cervello, non solo la provocazione di danza sul mio schermo del computer, ma anche tutte le emozioni che queste immagini hanno suscitato in me emozioni, la vergogna, a volte anche disgusto.

Non ho mai sentito bene, guardando i grafici tali porno, ma questo non mi impedisce di portarlo in camera da letto con vari fidanzati nel corso degli anni. Le loro reazioni sono state in genere di sorpresa, seguita da divertimento. Io di solito scelto clip che ho pensato che vorrei, non ho guardato da solo. E dopo cadrebbero in un post-coitale sonno accanto a me, mi piacerebbe masturbarsi un paio di volte di più, perché sempre spento da solo è sempre stato più comodo. L”isolamento è stato fondamentale per la mia sessualità.

Per questo, per quanto ho potuto ricordare, avevo paura di intimità. Terrorizzato, anche. In junior high — intorno allo stesso tempo ho iniziato a guardare porno softcore — mi è stata diagnosticata la scoliosi e condannato a indossare un ingombrante indietro brace per due anni, lasciando me dolorosamente insicuro e impacciato. Questo mi ha reso un facile bersaglio per i bulli, e mi sono ” ritirata e diffidare di quelli intorno a me.

Negli anni, ogni volta che ho rilevato una vicinanza in via di sviluppo con qualcuno, ho trovato un modo per sabotare le cose di prima sono andati troppo lontano. Sono sempre stato preparato per le persone a capire me, scoprire la mia stranezza e decidere io, non vale la pena il loro tempo.

Il porno è un ottimo modo per sfuggire a me stesso — basta fare clic su un paio di tasti, spegnere il mio cervello e staccare dal mondo per tutto il tempo che volevo. Ma era anche un ottimo modo per continuare a sentirsi male su di me — è occupato di me nella mia stanza per tutto il giorno, approfondendo la vergogna e la stanchezza. Nelle relazioni sentimentali che hanno popolato i miei vent”anni, ero perennemente sola, ma ero convinto che questa solitudine è ciò che ho meritato.

Erica a Bali. Erica Garza

Affrontare La Mia Dipendenza

Ma per il mio trentesimo compleanno, ho deciso che avrei voluto di più. Ho voluto questo decennio, per essere migliore del precedente. Dopo una serie di relazioni fallite, ho cercato di ripercorrere Elizabeth Gilbert percorso in Mangia, Prega, ama — solo ho saltato il mangiare e pregare, desiderosi di ottenere l”amorevole parte.

Ho viaggiato a Bali. Lì, ho fatto tutto il possibile per punizione porno di la mia vita e imparare a connettersi con altre persone. Ho praticato yoga, mantra cantato, leggere libri di auto-aiuto, meditato, si è incontrato con uomini di medicina e studiato medicina ayurvedica.

Proprio come avevo sperato, le mie abitudini indebolito e mi sono trovato a perdere interesse nel binging sul porno e l”isolamento dagli altri. Ho iniziato ad aprirsi a una versione più salutare di me stesso, sono curioso di sapere chi è intorno a me e che mi potrebbe essere al di fuori delle mie insicurezze. E a un studio di yoga, nelle risaie di Ubud, Bali, ho incontrato un uomo che mi è piaciuto così tanto che ho pensato che avrei potuto amare veramente lui, un giorno. Che questa versione più salutare incontrato la sua sfida più grande.

Quanto avrei voluto amare e di essere amato da qualcuno, il terrore che ho sentito era palpabile e familiare. Così è stato il chatter nella mia testa: Forse non sono ancora pronto. Forse mi spaventa di distanza. Forse che sarà lui a farmi del male o ti fanno male di lui. Per spegnere questi sentimenti spaventosi, ho fatto quello che avevo sempre fatto — ha portato il portatile a letto con noi per servire come una barriera di sicurezza.

Solo, egli non avrebbe lasciato che la barriera di soggiorno. Ha notato il cambiamento nella mia attenzione quando ho cercato di clip per noi a guardare. Ha notato che la distanza nel mio sguardo quando abbiamo fatto l”amore, come ho permesso a me stesso di essere toccati, ma che non tiene. Ha notato il modo in cui ho scelto con cura le mie parole, ho paura di rivelare troppo su di me. Ha notato tutto.

Erica Garza

Quando ho provato a tirare via, lui mi ha tirato indietro. Era pieno di domande e non mi permetteva di uscire con spazzolatura off difficili.

In un percorso simile alla mia storia con porno, ho fatto la mia strada attraverso il suo dolce domande, confessando un po”, fino a quando arrivammo in un luogo che non ero mai stato in alcun precedente rapporto, rivelando la profondità del perché ho visto cose che ho visto e come mi sentivo su di me. Questa volta, andando più profondo e più scuro è stata la guarigione. Ogni volta che ho rivelato qualcosa di sconvolgente e vergognosa, mi aspettavo lui a decidere ne aveva abbastanza. Ero troppo. Ero troppo malato. Invece, egli ha rivelato la sua roba dark. Siamo cresciuti più vicino. Alla fine ci siamo sposati.

Io, Mio Marito e il Porno

Durante i nostri primi anni insieme, sono rimasto lontano dal porno come meglio potevo, convinto che fosse la colpa per tutto ciò che era andato storto nella mia vita. L”ho perso, ma abbiamo deciso che non era una buona idea di portare in camera da letto. Che è stata una decisione giusta, per la maggior parte.

La nostra intimità si fece più forte, e che abbiamo coltivato un rapporto basato sulla correttezza e il rispetto reciproco. Binging sul porno è diventato come un vecchio tossico amicizia avevo superato.

Ma ogni ora e poi mi piacerebbe una ricaduta. Mentre ero onesto 98% del tempo, ci sono stati momenti in cui ho infilato in un altra stanza o aspettato fino a quando ha lasciato la casa, così ho potuto ottenere il mio porno fix. Ho avuto un rush da la segretezza e la vergogna che ho provato io. Non fino a quando mi è venuto a casa un pomeriggio e lo prese nella stessa segrete della situazione che abbiamo deciso di mantenere porno di fuori del nostro rapporto non valeva la pena di mentire a vicenda.

Quando abbiamo alzato la restrizione porno, eravamo entrambi nervosi. Possiamo annullare tutto il buon lavoro che abbiamo fatto qualcosa per il nostro rapporto? Vorrei diventare diabolico e infelice di nuovo? Stavamo prendendo un enorme passo indietro?

Si scopre che, una volta che qualcosa non è più vietato, è anche più che allettante. La prima volta che l”abbiamo portato indietro per la camera da letto, è stato emozionante per i primi secondi e poi è diventato come il rumore di fondo. Ho anche scoperto che mi si è accesa di nuovo a ciò che avrei considerate in precedenza, softcore, perché ero più eccitato e condividere il momento con mio marito, piuttosto che da me.

Erica Garza

In questi giorni, come nuovi genitori cercando di funzione di dormire poco e si precipitò pasti tra pannolini e poppate, a volte usiamo il porno come un catalizzatore per scivolare in tempo sexy con facilità. Poi, strette in un abbraccio, il nostro vomito abiti macchiati in un mucchio accanto al letto, a volte mi sento in colpa, forse, stiamo costruendo una pigra abitudine che sarà dura a calci più tardi.

Ma poi avremo uno di quei miracolosi giorni, in cui il bambino è ben riposati e noi siamo così. Non c”è bisogno di correre o di pensare a quello che stiamo facendo male e riesco a vedere un barlume di futuro luminoso che si trova avanti. Il bambino, un giorno, diventare troppo grande per la sua dipendenza su di noi e forse saremo troppo grande per il nostro occasionale dipendenza da porno. O forse non.

Lascia un commento