“Death List” Con i Nomi di 17 Studenti Trovato a New Hampshire Alta Scuola

Gli amministratori a Nashua liceo del Nord a Nashua, New Hampshire, stanno studiando un libro che si chiama Death Note, basato su un manga Giapponese, che include un elenco scritto di 17 studenti e i tempi, le date e i modi in cui moriranno.

Danielle Charest, la cui figlia, di nome apparve terza in lista a causa di “un look sporco, in seconda elementare, 8 anni fa, ha scritto una nota sul suo Facebook spiegando la situazione di altri genitori dopo che ha sentito che la scuola non fa abbastanza in risposta.

“Mia figlia non vuole tornare a scuola e ha paura per la sua incolumità, sia a scuola che al di fuori della scuola,” Charest ha scritto. “Mi rifiuto di prendere alla leggera. Scuola di sparatorie iniziare con una lista di persone che hanno fatto del male a una persona… non voglio Nashua di essere il prossimo Columbine, perché noi non prendere una minaccia di morte elenco di serio”.

Sua figlia riferito portato spaventoso problema principale Marianne Busteed, ma è stato detto di tornare in classe, perché la scuola è stata la “manipolazione”. Charest chiamarsi Nashua Dipartimento di Polizia più volte, ma ogni chiamata andato alla segreteria.

“In nessun momento è stato ogni bambino esposto al pericolo,” la principale ha scritto in una e-mail a scuola i genitori nel pomeriggio di venerdì.

I genitori degli studenti menzionati nell”elenco sono stato contattato da funzionari della scuola, secondo il New Hampshire Union Leader.

“Fu aperta un”inchiesta e ha continuato:” Vice Capo Michael Carignano di Nashua Dipartimento di Polizia, ha scritto in una dichiarazione on line. “È stato stabilito che nessun criminale che minaccia, né altri reati sono stati commessi… In nessun momento ha fatto o la polizia o la scuola la sensazione che gli studenti erano in pericolo immediato.”

Il liceo ha tenuto una riunione per i genitori interessati a questa mattina.

Sembra che tutti gli studenti sono sicuro, il che è un sollievo. Tuttavia, questo traumatizzante notizia è solo un altro ricordo che la sicurezza continua ad essere un grave problema alle scuole di tutto il paese ogni giorno.

Lascia un commento