Come Porno Portato la Mia Mamma e Me Insieme

Ho avuto una tesi e rapporto conflittuale con mia madre quando ero piccola. All”età di 16 anni, ero sicuro che non avrebbe mai più parlato di lei ancora una volta ho potuto spostare fuori di casa. Siamo stati troppo dissimili: lei, una metodica scienziato e introverso, a me, uno spirito libero, scrittore ed estroverso. Il tchotchkes intorno alla casa che le ha dato tanta gioia mi ha fatto venire voglia di urlare, e la cultura pop ho adorato sembrava tossico e dannoso per la sua politica femminista.

Mi ci sono voluti molti anni e 3.000 miglia di distanza mi rendo conto di mia madre non era solo un genitore, ma una persona con esperienze di vita propria. Mentre ho pensato che stava solo cercando di rovinare la mia vita (come gli adolescenti sono soliti credere), mi rendo conto che ora come stava cercando di proteggere me da un trauma che ha vissuto quando aveva la mia età. Per fortuna, ora abbiamo un profondo amore, giocosamente in giro il rapporto — non solo come madre e figlia, ma come amici.

E ci siamo riusciti, in parte grazie al porno.

Sì, è un incredibilmente strano da dire. Tante persone che conosco a malapena a parlare con i loro genitori circa il sesso, o la loro identità queer, o i loro partner multipli, non importa la loro vita, come i lavoratori del sesso. Sono sempre stato grato che mia madre mi ha incoraggiato a chiedere a qualsiasi e tutte le domande che la mia scuola pubblica non sa rispondere a domande come, “Oh mio dio, sono grumi sotto i miei capezzoli cancro??” (No.) O, “Non mi rende meno di una femminista se posso fantasticare di essere dominato?” (No, non se è quello che voglio davvero.) Che l”apertura è stato prezioso per me.

Mi ci sono voluti molti anni e 3.000 miglia di distanza mi rendo conto di mia madre non era solo un genitore, ma una persona con esperienze di vita propria.

Ancora, ho cercato di nascondere il mio lavoro nell”industria del porno da mia madre. Lei è una seconda ondata femminista, così sono cresciuto in marcia accanto a lei ORA raduni. Da tempo mi stavo dilettando nell”industria per adulti, avevo letto abbastanza sulla storia del femminismo sento abbastanza fiducioso che non avrebbe benvenuto il mio “stile di vita alternativo.” Non mi sento molto vicino a lei, e io di certo non si sentono preparati a parlare con lei di questa scelta di carriera. Come ho lavorato e scritto un blog con un nome diverso, io non credo che lei avrebbe mai scoperto.

Lei ha fatto.

Mia madre mi ha mandato a dire che lei aveva scoperto che stavo facendo del sesso — e che stavo usando il nome “Stryker”, un nome di famiglia, con la quale mia madre aveva un rapporto difficile. Il mio cuore catturati in gola. Non solo mi era stato beccato a fare sesso, che sembrava contro la sua politica femminista, ma stavo facendo l”utilizzo di un nome che odiava. Ero sicuro che stavo per ottenere rinnegato.

Come ho lavorato e scritto un blog con un nome diverso, io non credo che lei avrebbe mai scoperto. Lei ha fatto.

Incredibilmente, mia madre era divertito dal mio uso del nome. In realtà, lei ha sentito che il mio lo utilizzo per fare sesso lavoro tipo di redenti per lei, che ha toccato il mio cuore. Attraverso la scoperta, la mia madre e ho iniziato a parlare di più, di condivisione femminista scritti sul sesso (pro, contro, e da qualche parte nel mezzo), parlando di cura di sé, e di discutere i pro ei contro di etica porno. Mia madre non sgridarmi, o parlare su di me, o dettare ciò che dovrebbe o non dovrebbe fare.

Lei ha ascoltato.

Lei ha ascoltato quando ho avuto grandi giorni e si sentiva come il porno era più potenzianti cosa che ho potuto fare per me, come mi è stato sostenendo la sessualità in un modo che mi sentivo al sicuro e divertente per me. Lei ha ascoltato quando ho sentito insicuro circa il mio corpo, amare mio olio e le mie curve, ma anche consapevoli del fatto che essendo in questo modo vorrebbe dire meno posti di lavoro e meno rispetto. Lei ha ascoltato quando ho avuto una giornata dura, e ansiosi le strane dinamiche di potere nel settore.

Mia madre non mi ha detto di smettere. Lei non mi aveva fatto una cattiva decisione. Lei non mi ha chiesto come potevo essere femminista e un lavoratore di sesso. Ha fatto spazio per me e per le mie esperienze, e lei mi ha dato consigli o simpatia quando ho chiesto. Così mi ritrovai a raggiungere il suo più spesso, grato per la sua analisi e il suo spirito. Ora, la considero uno dei miei più cari amici.

Mia madre non mi ha detto di smettere. Lei non mi aveva fatto una cattiva decisione.

So che la mia decisione di fare sesso sullo schermo non era facile per lei per avvolgere la testa intorno. Sono così riconoscente che ha aperto del tutto inaspettato porta in modo da poter avere il rapporto che abbiamo oggi. Lei è educato se stessa su vari aspetti del settore, diventando un solido e schietta alleato. Sapendo che lei è orgogliosa di me, come un imprenditore, come scrittore, e sì, come un lavoratore di sesso — mi ha fatto sentire accettato e amato, e io sono grato ogni giorno per avere offerto l”occasione per noi per arrivare a conoscersi di nuovo il tutto.

Lascia un commento