16-Anno-Vecchio Ragazzo Transgender Combatte per Essere in Grado di Usare il Bagno Come una Persona

Un 16-anno-vecchio ragazzo transgender in Virginia è in lotta per essere in grado di utilizzare la toilette maschile, dopo la scuola, funzionari ha detto di lui che non poteva più usare il maschio servizi igienici e ora ha dovuto usare il bagno del suo “sesso biologico”, anche se ha ricevuto mediche e terapeutiche per il suo passaggio, Il Guardiano di report.

Gavin Grimm è attualmente in una battaglia legale contro il suo consiglio scolastico, sostenendo che egli è vittima di un”illecita discriminazione in base al sesso.

Stranamente, il personale della scuola è stato inizialmente molto favorevole del suo passaggio, per onorare la sua richiesta di cambiare il suo nome sulla scolastico e, per un periodo di sette settimane, di utilizzare la toilette maschile. Durante quel tempo, nessuno degli studenti si lamentava, ma il consiglio della scuola ha avuto un incontro con i genitori interessati e i membri della comunità che ancora non hanno figli a scuola. Alcune delle persone presenti alla riunione, ha proceduto a consultare Grimm come donna e come lo chiamano orribile nomi come “freak” e paragonarlo ad un cane che voleva fare la pipì su un idrante. Poi, naturalmente, hanno anche tirato fuori i totalmente infondata convinzione che far Grimm utilizzare gli uomini del bagno potrebbe causare un aumento del tasso di violenza sessuale a scuola.

Questi transphobic sentimenti causato il consiglio di istituto per cambiare le regole solo per permettere agli studenti di utilizzare servizi che corrispondono con il loro grado di generi, con l”unica eccezione che gli studenti con “sincero” identità di genere” problemi ” possono utilizzare un”alternativa privata, singola-bagno di stallo.

L”ACLU è legittimamente sostenendo che questa politica è umiliante e un promemoria quotidiano di Grimm che è “diverso” rispetto a persone cisgender, con ACLU Joshua Blocco dicendo: “i funzionari della Scuola deve trattare tutti gli studenti ugualmente e non può umiliare e stigmatizzare gli studenti transgender relegando loro di separare i servizi da loro coetanei.”

Il consiglio scolastico, sostenendo che i Grimm non hanno “medicina dell”evidenza” che lui è un ragazzo e dice di non vedere alcun male con il suo singolo stallo di servizi.

È possibile guardare la sua breve ma toccante ACLU video qui.

Lascia un commento